sabato 12 febbraio 2011

la scelta del tema

Se qualcuna di voi si è mai fatta un giro "per forum" a tema matrimonio, salta subito all'occhio che una delle principali preoccupazioni delle moderne future spose, prima ancora di essere se il relativo futuro marito si presenterà all'altare o meno, è quella della scelta del "tema".

Per scelta del tema si intende quell'argomento, oggetto, o molto spesso colore, che guiderà tutte le scelte organizzative; cioè se si sceglie, per esempio, il tema "pesce", avremo tutto il tovagliato azzurro mare, le partecipazioni ed il menu (a base di pesce, ovviamente) a forma di sogliola, gli addobbi floreali in chiesa ed al ricevimento composti di alghe e fette di limone, la sposa avrà un pesce essiccato nell'acconciatura, lo sposo avrà la cravatta stampata a pesciolini, i segnaposto saranno pesciolini in pasta di mais, a centrotavola avremo vasi pieni di pesciolini rossi, il tableau de mariage sarà a forma di pirofila ed ogni tavolo si chiamerà orata, spigola, cernia, merluzzo, baccalà, e così via...dimenticavo...le bomboniere: adorabili pesciolini di porcellana!!!

Questa scelta del tema è sicuramente un accorgimento organizzativo importante, in quanto permette l'armonizzazione di tutto ciò che ruota attorno all'evento, ma molto spesso si finisce per "forzarne" il vero senso.

Molte future spose sono alla ricerca forsennata di un tema, nuovo, originalissimo, che "stupisca", quando invece questo è da ritrovarsi con naturalezza "sbirciando all'interno della coppia": può essere un colore che gli sposi amano, un viaggio che gli è stato caro, un pittore di cui hanno visitato una mostra, la città dove si sono conosciuti, ecc., e di sicuro non ci sarà niente di più romantico che vedere in ogni cosa scelta un pò della loro storia!

Il tema del matrimonio è l'amore dei due sposi e non deve essere invece un effetto speciale...questo è il mio consiglio...

2 commenti:

Sa.Fra. ha detto...

Ciao! Io mi sposerò a fine luglio e fino alla scorsa settimana non ero riuscita ad individuare un filo conduttore al mio matrimonio. Poi finalmente l'ispirazione, insieme al mio ragazzo (non abbiamo particolari hobby o colori o altro) di fare un allestimento un po' rustico. Tutto è nato dal tableau, pensavamo di farlo sul tema delle spezie, con juta e sessole. Abbiamo trovato le partecipazioni in tema e faremo anche la confettata con sacchi di juta. La ragazza delle bomboniere è entusiasta e ci ha già proposto fiocchi e fiocchetti in tema. L'unico problema ora è l'addobbo floreale e i centritavola al ristorante (con il quale poi dovremo vedere per un tovagliato che possa in qualche modo andarci bene). Mi sposerò di pomeriggio in una chiesa all'interno di un piccolo paese, mentre la cena sarà tutta all'aperto (se il tempo lo consentirà) in un ristorante non lussuosissimo ma nemmeno un agriturismo, in aperta campagna, a bordo piscina (dove pensavamo di mettere delle lanterne galleggianti). Tu cosa consiglieresti come addobbo, che sia abbastanza semplice e che non stoni con un tema simil-rustico? Non siamo andati ancora a sentire nessun fioraio e volevamo andarci a breve e già con qualche idea. Abbiamo pensato che visto che la cena sarà fuori, di sera, sarebbe opportuno mettere come centro tavola delle candele (e proprio perché all'aperto per forza dentro vasi di vetro sennò si spengono). Ma accanto cosa? Fiori? Quali? I girasoli non mi fanno impazzire, ipotizzavo delle gerbere, magari di colori caldi... E ricoprire i vasi con della juta? E' orrendo? Su internet non trovo esempi... o ci sono cose con fiori e juta ma senza candele né vetro, oppure vasi bassi e larghi di vetro con candele e fiori galleggianti (che a me non dispiacciono). In chiesa invece pensavo di mettere dei semplici fiocchi sulle panche, mentre sull'altare sempre gerbere o cose semplici. Hai idee? Ti ringrazio già da ora se vorrai aiutarci. Sa.Fra.

@sposa ha detto...

Cavoli, mi vergogno tanto, ma mi sono accorta di averti risposto allanotifica via e-mail, mentre si trattava di un commento sul blog!
Ormai ti sarai sposata, quindi auguri!
La mia risposta (del 22 febbraio) era questa!
Ciao!
Da tutto quello che mi hai raccontato anche a me non dispiacerebbero le ciotole con l'acqua e le candele galleggianti, (legate anche all'idea della piscina)e ci puoi mettere delle gerbere nei toni del giallo e dell'arancio come ghirlandina alla base delle ciotole, tutt'intorno, oppure puoi tagliare il gambo e farle galleggiare insieme alle candele. Per le candele, informati bene sulla loro durata, perchè spesso quelle più economiche si spengono dopo poco, oppure la cera è scadente, si consuma ai lati e ci fa entrare l'acqua che le spegne. Magari puoi fare una prova a casa!
Oppure puoi mettere a centro tavola i vasi di vetro alti con la candela grande dentro (quella tipo moccolo) e fai fare la ghirlandina di fiori alla base
Anche in piscina puoi far galleggiare qualche gerbera e, come dicevi, delle candele nelle lanterne.
Se ti piacciono le gerbere anche per la chiesa puoi utilizzarle negli stessi toni, o tutte bianche, o bianche e gialle, o bianche e rosa, o gialle e rosa, dipende un pò dai toni della chiesa. Puoi farti fare, poi, delle composizioni da tre, con il gambo tagliato molto corto (quasi che si veda solo la corolla), un pò di foglie ed un bel nastro di organza in tinta, ed appuntarle all'estremità dei banchi.

Se ti va di farmi sapere com'è andata, mi farebbe molto piacere!
E scusa ancora per il disguido...